La Mia Apocalisse Zombie – 5 – In Missione

(Continua da qui)

Mi devo affrettare. Prendo il mio zaino e comincio a riempirlo con il minimo indispensabile: qualcosa da mangiare, qualche medicina, bende, lo spazzolino, le chiavi (non si sa mai se dovrò rientrare).
Mi serve solo qualcosa con cui ammazzare quei pezzi di merda. Ma purtroppo non ho armi da fuoco. Mi devo arrangiare. Mi infilo fra jeans e cintura il piccolo remo e trovo nell’armadio una mazza da hockey dei Pittsburgh Penguins che mi ha regalato mio padre.

(Ora che ci penso, forse mio padre c’ha visto lungo…)

Prendo le chiavi della macchina, mi metto le cuffie dell’Ipod e sono pronto. Esco dal portone chiudendo a chiave, provando a fare meno rumore possibile.

Non posso sapere se ci sono zombie per le scale, quindi decido di prendere l’ascensore, lo chiamo, e con il remo in mano apro lentamente la porta: troppo facile.
C’è un bastardo dentro.

Ed io odio prendere l’ascensore con altre persone, è imbarazzante.

Gli spacco immediatamente la testa col remo, sporcando lo specchio sulla parete di sangue e cervello. E già che ci sono, ci tiro anche qualche ditata.
(Riposa in pace Sergio, non ti darà più fastidio.)

Mi infilo dentro e premo il tasto che mi porterà al piano terra.
Mi viene spontaneo chiedere:”A che piano…?” al cadavere. Sorrido. Ci sarà ben poco da ridere d’ora in avanti.

Esco lentamente dall’ascensore, prima del portone non c’è nessuno….

Devo pensare, mi devo avvicinare alla macchina, che però è parcheggiata abbastanza lontano, considerando quanti zombie ci sono per strada…ma i bastardi sembrano attratti dal suono, posso provare a fare un po’ di casino, ma dovrò comunque farmi largo. Mi toccherà improvvisare.

Sto per aprire il portone, ma mi serve la colonna sonora adatta.

Come al solito, i brani casuali dell’iPod non servono ad un cazzo, non ti portano mai alla canzone che vuoi sentire. Ma fortunatamente, arriva quella giusta.
(si consiglia l’ascolto della canzone per il resto della lettura del pezzo N.D.A.)

Esco fuori e subito mi trovo due schifosi davanti, che però sono girati. Gli conficco la mazza da hockey nel cranio, e me li levo di torno. Mi guardo in giro, devo andare a destra, ma c’è un bel casino. Devo creare un diversivo. Mi sposto nella traversa a sinistra.

Come cazzo faccio ad attirarli….?

Poi vedo l’Audi del ragionier Fanchioni, del 3° piano. Che fa cagare quel cane di merda sempre di fronte al mio pianerottolo. Uniamo l’utile al dilettevole.

Gli spacco il finestrino, facendo partire l’antifurto, così da attirare più zombie possibili.
Certo, forse pisciarci sopra non era necessario.

Aspetto di vedere un gruppo di puzzoni che si avvicina, e mi getto verso il parcheggio della mia macchina, aprendo qualche cranio nel cammino. Riesco ad infilarmi in macchina ed a chiudere a chiave, poggio lo zaino sul sedile passeggero ma un bastardo si attacca al mio finestrino.
Lo apro e lo chiudo velocemente per bloccargli un braccio lì in mezzo. Tiro fuori il remo dallo zaino, esco dall’altro lato e lo colpisco di piatto sulla tempia.

Mentre rientro in macchina gongolando per assomigliare a Joe Di Maggio, mi affretto a mettere in moto, quando di colpo vedo uno zombie di un extracomunitario, che si avvicina al mio vetro con una spugna ed un secchio d’acqua.

“Non mi serve niente, è pulito!” Gli urlo, Ma lui comincia ad appoggiarsi sul cofano;

“Guarda non ho spicci!” continuo a sbraitare, mentre la paura non riesce a farmi centrare il buco del volante con la chiave.

Strillo: “l’HO LAVATA L’ALTRO IERI, DAVVERO GRAZIE!!!” , sperando di togliermelo dai coglioni.

Ma a quel punto, lui mi alza i tergicristalli.
Male.

Esco come una furia con la mazza da hockey, e lo colpisco dritto sulla nuca, spiccandogli la testa dal collo. Rimetto a posto i tergicristalli, gli metto qualche moneta nelle tasche, e rientro sulla mia Opel Corsa.

Finalmente riesco a partire e ad uscire dal parcheggio,
direzione Piazza Bologna.

Ernesto, arrivo.

Annunci

9 Risposte to “La Mia Apocalisse Zombie – 5 – In Missione”

  1. nooooooooooooo m’hai fatto venire in mente un’idea di sfotto ma non ho i mezzi per realizzarlo ora.. uff, vabbè aspetterà fino a lunedì! la moneta in tasca è una chicca..

  2. Mica male un’invasione zombie, è il pretesto ideale per chiudere diversi conti in sospeso con diversi stronzi :-) la auspico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: